Casa dolce casa
blog di
www.softwareparadiso.it
software, servizi, informazioni sull'edilizia e la casa
 

           ------------------------------------------------------------
           Clicca qui per il login oppure qui per registrarti.
           ------------------------------------------------------------

Archivio della Categoria 'Augusto'

Zanna bianca di Jack London

Venerdì 1 Ottobre 2010

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in D:\inetpub\webs\softwareparadisoit\blog\wp-includes\functions-formatting.php on line 76

Un libro che è un capolavoro della letteratura mondiale. Come vede il mondo un canelupo, gli dei, gli uomini bianchi ai quali bisogna ubbidire. E la sua natura selvaggia.

Il romanzo fu scritto prima dei trent’anni dell’autore, visto che fu pubblicato nel 1906 e lui era nato nel 1876. Per questo molto interessante per maturit√† e ambiente, anche psicologia, seppure sia solo descritta e non approfondita come per gli umani. Dalla parte del cane, come disse mia figlia di 12 anni quando lesse il racconto. Ed √® proprio cos√¨ che questo libro si √® conquistata la fama mondiale che ammass√≤ nelle tasche di Jack London quel milione di dollari che lo avrebbe portato, credo, alla fine, al suicidio. Se √® vero che la sua vita cambi√≤ e nella sua stessa intensit√† divenne tragica. a soli quarant’anni.

Ci resta questo scritto, non eccelso come storia, ma immenso come approccio al modo di raccontare. Divino, direi, nella selva di romanzi da quattro soldi che ci sono oggi. Zanna bianca resiste da un secolo e il suo insegnamento è tuttora valido.

cantautori impegnati

Lunedì 9 Luglio 2007

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in D:\inetpub\webs\softwareparadisoit\blog\wp-includes\functions-formatting.php on line 76

L’aggettivo ‘impegnati’ associato a cantautori mi ha sempre dato fastidio. Basterebbe dire che non si pu√≤ parlare di chi soffre o emarginato stando comodamente seduti sull’opulenza o dentro il successo, ma √® una funzione che non digerisco in nessun modo quella di fare soldi con argomenti che sono l’esatto contrario della vita che si ottiene.

Poi vorrei passare al lato artistico dove molti si stracciano le vesti per inneggiare a questo o a quel poeta. Molte canzoni sono quasi ridicole, se non scritte in maniera infantile e ignorante. Ma anche qui non voglio infierire e sottolineare solo come le migliori composizioni siano quelle che puntualmente parlano d’amore dove, evidentemente, i suddetti cantautori trovano la pi√Ļ profonda ispirazione.

Che dovremmo dire allora? che sono in contraddizione con sè stessi e con quello che scrivono in maniera impegnata? dico solo che appaiono degli incoerenti e questo basta ed avanza per definirli.

come partecipare a San Remo

Martedì 31 Ottobre 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in D:\inetpub\webs\softwareparadisoit\blog\wp-includes\functions-formatting.php on line 76

Non è una cosa semplice. Basta dare uno sguardo al regolamento pubblicato sul sito della RAI (ed anche questo non è facile perchè per trovarlo bisogna perdere davvero tanto tempo: sono dovuto ricorrere a Google). In pratica la domanda deve essere presentata da una casa discografica in modo che se un autore non è conosciuto da una casa discografica non potrà mai partecipare, nemmeno come musicista.

Allora questo festival è una precisa organizzazione pubblicitaria e molto poco culturale o di costume, ammesso che non si voglia confondere il mercato con la cultura e la civiltà di un popolo. Certo che ci vuole anche tutto questo, ma non al primo posto. Così resteranno nei cassetti le opere di moltissimi artisti che non hanno contratti o conoscenze con case discografiche, etichette e simili.

il direttore d’orchestra

Venerdì 6 Ottobre 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in D:\inetpub\webs\softwareparadisoit\blog\wp-includes\functions-formatting.php on line 76

Mi sono sempre sembrati dei comici con i loro gesti, per me incomprensibili, il loro modo di muovere i capelli, l’espressione del volto mutevole senza ragione apparente. Alcune volte pare che si incavolino scuotendo la testa di qua e di l√†, anche con veemenza e cos√¨ rispondono, con i suoni, gli strumentisti dell’orchestra.

Sono anche io un suonatore di tastiera, chitarra, basso e batteria, sono stato anche un semiprofessionista, ma ugualmente i direttori mi fanno ridere. Non per nulla molti comici ne hanno ripreso i gesti nelle loro rappresentazioni umoristiche.

E sia detto tutto in senso buono perchè la musica va studiata a fondo per scoprire sempre nuovi orizzonti di espressività compositiva.

i funerali di Oriana Fallaci

Domenica 17 Settembre 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in D:\inetpub\webs\softwareparadisoit\blog\wp-includes\functions-formatting.php on line 76

Premetto che sono convinto che ognuno abbia il diritto di scegliere quasi tutto della propria vita. Dico quasi perchè ci sono alcuni casi, per esempio quando manca la coscienza o quando essa non è  sufficientemente sviluppata, come nei bambini, in cui sono gli altri che decidono. Oppure anche quando esiste la natura che sceglie per noi. E dico natura per non parlare di religione e di fede.

Per√≤, a proposito dei funerali di Oriana Fallaci, svoltesi in forma semplicissima e con la presenaza di soli parenti e pochi amici, vorrei sottolineare un punto. La scrittrice, che ho ammirato per la sua capacit√† di sapersi dirigere con le idee dove la portavano i suoi ragionamenti, ho voluto dimostrare il suo agnosticismo chiedendo, quando era in vita, di essere sepolta senza alcuna funzione religiosa. Per√≤ ha desiderato che fosse messo al suo polso l’orologio che portava nel suo lavoro dai luoghi di guerra e nelle sue interviste famose.

Mi sembra che questo oggetto rappresenti un simbolo. I simboli sono qualche cosa che sigificano altro rispetto a ci√≤ che appare, anzi sono un concentrato di significati. Per tutto questo sono spirituali. Allora se non si crede nello spirito si √® materialisti, e se si √® materialisti i simboli lasciano il tempo che trovano. Non cos√¨ nel caso della Fallaci, dove √® stato anche aggiunto un giornale, il Corriere della Sera e qualche altro oggetto. Come gli Egizi, come gli Etruschi e come popoli anche Oriana √® una credente, qualunque cosa voglia far apparire, forse non lo sapeva. Non √® importante essere cattolici: basta aver fede che esiste un mondo dell’aldil√†, dove tutti andremo a ricontrarci per sempre. Ciao Oriana, anche se non ti ho mai letta, ho capito bene che cosa eri e sei.

pioggia e temporali

Lunedì 21 Agosto 2006

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in D:\inetpub\webs\softwareparadisoit\blog\wp-includes\functions-formatting.php on line 76

Quano sento queste parole da parte delle previsioni del tempo in tv mi viene sempre in mente Augusto e la sua canzone “Ma che film la vita”.

Sono passati parecchi anni da quando se ne andato ma la sua voce mi accompagna sempre: ascolto molto spesso il suo modo particolare e inimitabile di cantare. Mi piace come usava il doppio accentare il verso, il suo terminarlo con una vocale detta in due modi diversi contemporaneamente, la sua freschezza della pronuncia e la chiarezza. Era migliorata nel tempo la sua voce, intensamente comunicativa: anche una composizione poco valida con lui diventava un’opera d’arte.

Caro Augusto, queste sono poche parole, volevo farti venire a cantare dove vivo, ma non feci in tempo. Ti scriverò ancora.


18446744073709551615