Casa dolce casa
blog di
www.softwareparadiso.it
software, servizi, informazioni sull'edilizia e la casa
 

           ------------------------------------------------------------
           Clicca qui per il login oppure qui per registrarti.
           ------------------------------------------------------------

C’era una volta un….

13 Settembre 2014

C’era una volta una gallina,

faceva l’uovo ogni mattina

dentro una scarpa o nella ciabatta,

la sua padrona pareva matta!

Quando si alzava,la padroncina,

coi piedi faceva “la frittatina”…

La gallinella un po’ si arrabbiava

ed ogni giorno ci riprovava…

la paziente signira,a lavorare,

senza le scarpe doveva andare,

pure per casa ci andava scalza,

al massimo solo con una calza!

In quella casa,fra scarpe e ciabatte,

c’eran le uova appena fatte.

 

C’era una volta un topolino

che usciva poco dal suo buchino.

Era un po’ timido,assai timoroso,

temeva un gatto molto scontroso.

Un di’ decise di farsi coraggio,

c’era profumo di buon formaggio,

cosi’ il topino usc√¨ dal buchino…

Ma il gatto era l√¨,nell’angolino

e quando lo vide,pensate un pò,

a zampe levate il micio scappò!

Il topo rimase a bocca aperta

“Non c’√® piu’ gusto:bella scoperta!

Non sia mai detto che gatto e ratto

giochino un tiro da SCACCO MATTO!”

 

C’era una volta un barboncino

ricciuto al pari di un agnellino.

Un dì una pecora da lì passò

“Che strano piccolo”tra s√® pens√≤…

E Pluto ,che era un gran tenerone,

volle baciarla sopra il nasone.

Allora lei se lo abbracciò,

lo strinse a sè e lui abbaiò!

“Che agnello sei?Non sai belare?

Vieni,io ti farò curare!

Così il barboncino paffuto e bello,

si trasformò in un vero agnello

ma…l’erba,quella,non la brucava,

altro era quello che lui mangiava!

-Eh no-disse Pluto-Toglietemi tutto,

ma non gli avanzi del buon prosciutto!

 

C’era una volta un bel maialino,

aveva un ricciolo sopra al codino,

era cicciotto,roseo,carino,

ma era pur sempre un porcellino…

Nessuno in casa lo faceva entrare,

nessuno un bacio gli voleva dare

così il maialino ci pensò su

e da quel giorno divenne un “bisci√Ļ″:

si fece tante  docce con sali profumati

e pi√Ļ non lo riconobbero i fratelli adorati,

così tutto solo,il maialino PULITO

d’aver fatto il bagno si fu presto PENTITO!

 

¬

Satelliti….

8 Settembre 2014

Quando la luna è solo una fetta

è bello osservarla là,sulla vetta.

Sembra un addobbo per il Natale

oppure una virgola molto speciale,

anche¬† un bel ricciolo tutto d’argento

o una banana sospesa nel vento…

Quando la luna è solo una fetta,

tutti vorrebbero crescesse in fretta!

Il tempo passa

4 Settembre 2014

60 minuti fanno un’ora

il mio tempo non passa ancora!

24 ore in un giorno intero

di notte il cielo è molto nero!

7 giorni in una settimana

di domenica indosso una collana!

30 giorni fanno un mese

tante tante son le spese!

12 mesi fanno un anno…

è nuovamente il mio compleanno!

 

 

Ieri era…E’ gi√† passato,

oggi sono indaffarato,

poi domani arriverà

e l’oggi di ieri¬†trascorso sar√†!

 

 

(contemporaneamente)

 

Faccio questo e penso a quello,

fuori piove:apro l’ombrello.

Io cammino per la via,

il treno fischia e corre via.

Tutto avviene a volte insieme,

guardo il cielo e intanto…Neve!

 

La cantilena dell’ora di cena

dice che devo mangiar la minestra:

 ci provo o salto dalla finestra?

E’ liquida o spessa¬† ma sempre dimessa,

ma è buona,coraggio,con il formaggio!

Se poi ci metti i maccheroni,

farà la gioia dei bimbi buoni.

La cantilena dell’ORA DI CENA

dice che salti dalla finestra

se non ti pappi,ahimè,la minestra!

In occasione dell’anno della famiglia…

1 Settembre 2014

Voglio bene al mio papà

mi porta qua mi porta là

lungo il fiume per pescare

o nel bosco a passeggiare

Io con lui sono al sicuro

posso scavalcare un muro

una tigre “so affrontare”

anche uno squalo in mare!

Voglio bene al mio papà

piango per chi non ce l’ha

mi da’ coraggio e sicurezza

senza farmi una carezza

Voglio bene a mamma mia

la pi√Ļ bella che ci sia

si alza presto la mattina

e la sera è un pò stanchina:

prenzo scuola ,la palestra

poi di nuovo la minestra

poi mi sente la lezione

e mi addormenta col bacione!

Con lei faccio tante cose

cambio l’acqua anche alle rose

poi mi faccio bello bello

perchè entro nel carrello

quello del supermercato

e l√¨ son tutto agitato…

tra il pollo e la pastina

scapperà una sorpresina?

Voglio bene alla mia mamma

e quando alfin mi mette a nanna

io le dico che ho paura

della notte scura scura

Lei si ferma un altro pò

ma lei sa  e io lo so

che le mie son tutte scuse

belle e buone,le pi√Ļ astruse!

Viva viva la FAMIGLIA,

c’√® la mamma c’√® la figlia,

c’√® il fratello picoolino

poi c’√® sempre paparino;

i miei nonni son vicini,

ci son le zie ed i cugini,

c’√® Titti nel suo nido

e C’E’ MARTINA CHE E’ IN AFFIDO

a cui diamo tanto amore

con il nostro grande cuore.

I mossstrrrrri!

30 Agosto 2014

Mostri del mare,mostri del bosco,

il mostro è sempre un tipo losco!

Spesso è verde,un pò molliccio,

e poi ancora attaccaticcio…

Hanno i mostri tante braccia

e delle macchie sulla faccia,

fanno versi spaventosi,

fan boati vomitosi

perchè arrivano dal fondo

di uno strano,buio mondo.

Hanno bave sulla bocca,

fan ribrezzo a chi li tocca!

Son nei sogni dei bambini

che li fan nei disegnini

poi di notte,guarda caso,

ecco lì proprio quel naso

tanto adunco ed allargato,

a patata o ben schiacciato!

E’ un piacere ad inventarli

e poi anche raccontarli

all’amico pi√Ļ sincero

che li valuta davvero

per poi dirti(è sua premura)

se veramente  fan PAURA!

Un ammasso di ossa bianche

vanno a spasso sulle anche

e un p√≤ di rumore fanno…

Mamma mia!Prendo l’affanno!

Se mi giro c’√® un fantasma

che mi pare abbia un p√≤ d’asma;

non parliamo poi dell’orco

sbrodolone,TUTTO SPORCO!

ÔŅĹ

La grammatica è divertente,per non parlare della punteggiatura!

30 Agosto 2014

L’AGGETTIVO sul nome ci da’ informazione,

dice se è bello il mio nuovo ombrello,

se è intonato il giovane fringuello,

se è carina la leggera ballerina,

se √® profumato il “puffo gelato”,

se è lungo il gambo del fungo,

se il ratto √® pi√Ļ veloce del gatto…

Ti bastano le informazioni?

L’AGGETTIVO conosce i nomi!

Il SOGGETTO è un bel tipetto,

se qualcosa è capitato,

sempre lui e’ l’accusato!

Fa l’azione il ragazzone

e si nasconde,sta in sospeso

se è in disparte,sottinteso!

E’ nome,verbo,aggettivo

e sa essere anche schivo

quando timido,col faccione tondo,

nella frase lui sta al fondo!

La virgola separa

zucchero,caffè,aranciata amara.

La virgola divide chi piange ,chi ride.

La virgola c’√® se l’elenco √® lungo:

non mescola  il fico ,il pomo,il fungo!

ÔŅĹ

Tempo libero

30 Agosto 2014

Metto via un pò la play,

vado per i fatti miei,

fuori il Sole mi fa CIAO

io lo guardo e faccio UAOO!

Quell’azzurro,su’,m’abbaglia,

io mi tolgo la mia maglia

e mi allungo sull’erbetta…

Si avvicina una capretta.

Coma mai non m’ero accorto

d’esser vivo? Non son morto!

Fuori il mondo è così bello

con gli amici,questo e quello!

 

C’√® un cane che insegue un gatto..

Che barba,è sempre uguale!

Tutto ciò è troppo banale!

C’√® un gatto che insegue un cinghiale,

c’√® un’oca che legge un giornale,

c’√® un grillo che mangia caviale,

c’√® un’ape al telegiornale:

-Due gamberi:è scontro frontale!-

Un gallo ha la maschera di carnevale,

un serpente ha perso uno stivale,

una mosca ha scatenato un temporale,

una scimmia vuole lavorare,

un toro non vuole farsi male,

una mucca fa un caffè speciale,

una talpa è stufa di scavare

Un ghiro non vuole riposare,

un ermellino si vuole abbronzare,

una lucertola al Polo vuole andare…

Se questa storia la trovi banale,

raccontane tu una SPECIALE!

 

L’arcobaleno riporta il sereno

sull’erba,sul mare,sul fieno

e tutto profuma di fresco,

si veste di  giallo anche il pesco.

Se salgo sull’arcobaleno

mi sembra di scorgere un treno,

un treno di pecorelle

bianche,morbide,leggere,belle!

 

Con gli acquerelli dipingo i castelli,

e le persone con tanti ombrelli,

poi le montagne,i prati ed il cielo

io li ricopro con un bel velo:

ecco,la nebbia è fatta

ma troppa era l’acqua,si √® liquefatta!

Ora i miei monti son da rifare,

forse…Potrei trasformarli in MARE!

Lo stereotipo

29 Agosto 2014

Lo stereotipo,credi a me,

è poco verosimile e sai perchè?

Non rappresenta la realtà,

nella mente tu lo hai già

da un sacco di quel tempo

quando attento attento attento

ascoltavi le letture

fra risate,fra paure,

quando il sole aveva gli occhi

e la luna anche i pidocchi,

quando il monte era una punta

e la strega sporca ed unta,

cinque dita avean le stelle

e le fiabe erano belle!

IL BUCO NERO

Se tu hai chiaro cos’√® per davvero

ai bordi del cielo un buco assai nero,

allor tu saprai che incontrarlo son guai!

Lui succhia ciò che gli passa davanti,

corpi celesti molto pesanti,

poi se li stritola a denti stretti

e li riduce come spaghetti.

Passata la linea “del non ritorno”

di quelli non resta neppure il contorno…

Oh mamma mia,speriamo davvero

di non capitare in un BUCO NERO!

Filastrocca della televisione

che ti fa grosso il testone,

che ti ruba la fantasia

e lontano la porta via,

che ti fa pensare uguale

allo spot,al telegiornale,

che ti dice -fermo là,

guarda la pubblicità!-

Che ti fa comprare tutto

il buono,l’utile e anche il brutto

che ti dice :-Non ce l’hai?

Un amico non avrai!-

S√¨,per√≤,quando c’√® un cartone…

TUTTA MIA E’ LA TELEVISIONE!

La scuola dell’infanzia

29 Agosto 2014

Entra e non ti pentirai,

un nuovo mondo scoprirai,

quello della tua “scuoletta”

dove il tempo scorre in fretta.

Com’√® bello costruire

con i blocchi a non finire,

fare case,auto,palazzi,

aereoplani ed anche razzi…

Poi bisogna riordinare

ma anche quello è un bel giocare,

ogni pezzo ha il suo colore,

lo facciamo con AMORE!

Mi piace toccare la morbida panna,

mi succhio il ditino poi faccio la nanna;

mi piace toccare il tremulo budino,

è gelatinoso e ondeggia  un pochino!

Mi piace toccare la torta,

lo faccio se √® chiusa la porta…

Mi piace toccare il purè,

lecco il ditino e mi sento un RE!

Una triglia e una conchiglia

vanno in viaggio per Siviglia,

il viaggio è lungo,allor la triglia,

si rigira e anche sbadiglia;

la conchiglia dormigliona,

la sua sveglia però aziona

altrimenti là,a Siviglia,

non ci arriva con la triglia!

ÔŅĹ

E con la scuola arriver√† …l’autunno!

28 Agosto 2014

Pioggia d’autunno che scendi annoiata

sulla mia casa,sulla strada asfaltata,

che porti profumi di boschi lontani

così che io li tocco con le mie mani,

che porti racconti di nonne di nonni

che mi  addolciscono tanti bei sonni,

che porti l’odore di foglie invecchiate,

dal vento con forza dal ramo strappate…

Oh pioggia d’autunno che scendi svogliata

e porti  un sentore di uva bagnata,

che mi racconti del monte e del fungo?

E dimmi,l’inverno sar√† tanto lungo?

Cala la nebbia tra ottobre e novembre,

scende il sipario sul teatro della vita.

Il pubblico tace,

in lontananza un corvo se la ride!

quando piove ore ed ore

poi fra l’erba senti odore

un pò di muffa,un pò di fungo,

quell’odore √® lungo lungo,

tu lo segui finchè hai fiato

e un “porcino”gi√† hai scovato,

poi lì accanto,bello bello

c’√® anche il piccolo fratello.

Il cestino ora hai riempito,

il boschetto è rinverdito,

torni a casa assai contento

e…ti spettina un p√≤ il vento.

Dopo il vento spunta il sole

e tu fai le capriole!

Il vento spazza le foglie

e porta discorsi nel vento.

Lontano qualcuno ci chiama,

ma è solo il lamento del vento!

Filastrocca delle stagioni,

è già ora dei maglioni.

Se la rosa,ecco,è sbocciata,

primavera è ritornata!

Dopo il fiore arriva il frutto,

me lo gusto tutto tutto.

Quanto cade la castagna

√® l’autunno che ci bagna.

Filastrocca delle stagioni,

√® gi√† l’ora dei maglioni!

Estate vien di giorno

e scalda tutto intorno,

autunno vien di notte

e lascia le ossa rotte,

l’inverno,di mattina,

fa ricami con la brina,

primavera vien di sera

e profuma la fioriera!

Filastrocca della scuola

dove il tempo scorre,vola!

Si sta bene con gli amici

sui quaderni a far cornici,

a giocar nell’intervallo

a inventare un nuovo ballo,

ad attender la pagella

anche se non troppo bella:

coi compagni “d’avventura”

si combatte la paura!

Filastrocca della scuola

dove il tempo passa,VOLA!


18446744073709551615