utenti online
Indice del forum
Forum
sezione di
www.softwareparadiso.it
software, servizi, informazioni sull'edilizia e la casa
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
LA COMPRENSIONE DEL TEMPO
Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Software tecnico
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:28 am    Oggetto: Rispondi citando

Tale affascinantissimo meccanismo è possibile perchè esiste la corrente, che è DOPPIOPUNTUALE. Se la corrente avesse una sola punta non esisterebbe la vita, perchè non sarebbero garantite le condizioni necessarie affinchè il tempo possa scorrere.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Con 2 punte correnziali, invece, è garantita in tempo eterno la libertà decisionale, dato che viviamo in un sistema quadruplicitariamente temporale: 2 punte correnziali per 2 stati emozionali.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:29 am    Oggetto: Rispondi citando

Le 2 punte correnziali sono disposte ad angolo retto.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:30 am    Oggetto: Rispondi citando

La distanza tra esse è infinitesimo=INFINITO, motivo per cui viviamo in uno spazio INFINITO^3.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:30 am    Oggetto: Rispondi citando

La formula E=mc2, trattata precedentemente, mostra la veridicità di tale affermazione (se applicata ad un sistema percettivo, quindi in ottica interna).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:31 am    Oggetto: Rispondi citando

Sul come sia possibile che il nostro PuntoVettore costantemente punti e mantenga l’estremo di infinito tempo passato occorre avere in mente uno schema lineare che riporteremo nei prossimi articoli.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:31 am    Oggetto: Rispondi citando

Il lettore attento si starà domandando chi è che fornisce l’energia affinchè il PuntoVettore mantenga l’estremo di infinito tempo remoto in modo tale che il futuro sempre più si allontani.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:32 am    Oggetto: Rispondi citando

L’IO, infinitamente deformabile, è passivo, non produce energia, usufruisce dell’energia prodotta dai condensatori. Guai se non fosse così.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:32 am    Oggetto: Rispondi citando

I condensatori producono la corrente: sono la base materiale di movimento rotatorio al fine di creare corrente. I condensatori sono le basi di produzione correnziale, quindi l’origine della dualità correnziale.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:33 am    Oggetto: Rispondi citando

Rimane solo una possibilità: la doppia punta correnziale permette di avere riferimento remoto sempre presente perchè la punta di scelta tiene il riferimento presente e la punta di non scelta il riferimento remoto. Che è un PuntoVettore che si sviluppa tra le 2 punte. Ma non abbiamo ancora detto come ciò sia possibile. Per spiegarne il funzionamento occorre chiamare in causa la FORZA GRAVITAZIONALE. Tale forza, di interazione tra Terra e Luna, è ciò che permette l’inabissamento, il costante mantenimento del riferimento Y remoto. E’ la forza propulsiva all’indietro temporale, l’AZIONE, Colei Che Permette Inabissamento e, in conseguenza reattiva, fa sì che il tempo futuro si allontani. Altrimenti sarebbe già finito da un pezzo, se si avvicinasse, non sarebbe quindi mai esistito il concetto di tempo e quindi di vita.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:33 am    Oggetto: Rispondi citando

FORZA DI GRAVITA’ = AZIONE = DISCENDENTE
FORZA TEMPORALE = REAZIONE = ASCENDENTE
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Gio Gen 25, 2007 9:34 am    Oggetto: Rispondi citando

L’ISTANTE è ciò che sta in mezzo, ciò che ci determina percettivamente grazie all’interazione tra le 2 forze descritte.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Software tecnico Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group