utenti online
Indice del forum
Forum
sezione di
www.softwareparadiso.it
software, servizi, informazioni sull'edilizia e la casa
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
Ambiente Emotivo EI
Vai a pagina Precedente  1, 2
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Software tecnico
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Dom Dic 17, 2006 3:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Uno studio interessante che col buon Raff ci siamo introdotti a perlustrare è la possibilità concreta di realizzazione della macchina infinita, più comunemente conosciuta come Macchina di Touring. Vero Raff? E’ un percorso alquanto affascinante dato che permette di accostare e confrontare la realtà psicopercettiva con la realtà materiale non percettiva. Il punto forte della motivazione è che sia materia vivente che materia inanimata rispondono alle stesse regole logico-fisico-matematiche, quindi studiando una delle due si studia in contemporanea anche l’altra che, all’apparenza, appaiono come fenomeni differenti. E’ in questi termini di concetto che la macchina eterna, tanto di moda negli anni ’30, può riprendere campo per tornare ad essere realtà d’approfondimento. La sensazione dei produttori di tale elaborato è che l’avere proceduto a passi giganti d’evoluzione abbia fatto sì che si siano dimenticate alcune concettualità molto ma molto convenienti, che si sia proceduto in modo frenetico senza più trovare la calma necessaria per analizzare una questione semplice ma delicata quale è la vita. Il disporre di tecnologia computer all’avanguardia è importantissima realtà attuale, che va valutata attentamente proprio perchè le possibilità concrete potrebbero rivelarsi entusiasmanticamente positive. L’applicazione del computer alla realtà biologica sta prendendo campo, ma è ancora troppo lenta rispetto alle utilità che potrebbe produrre già adesso.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Dom Dic 17, 2006 6:39 pm    Oggetto: Rispondi citando

Per questi motivi l’ambiente emotivo EI è indicato a chiunque voglia sentirsi parte integrante del meccanismo cosmico in atto. Chiunque resti affascinato dalla tecnologia informatica non può che essere attratto dalla suggestione che offre l’immaginare se stesso infinitesimo in un macro ambiente tridimensionale INF^3 che ci contiene.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Dom Dic 17, 2006 7:12 pm    Oggetto: Rispondi citando

La necessità di partire “larghi”, dalla trattazione ad infiniti, nasce dall’esigenza di costruire un modello adimensionale (in logica massima che è logica di quota elevata) che comprenda (includa) tutte le sottologiche che utilizzano le consuete unità s.i.. L’adimensionalità massima è offerta dalla relazione INFINITO=NUMERO, che è quantità talmente grande che non può venire scritta, allo stesso modo delle cifre infinitesimali che compongono il numero Pi Greco.
Il PC dovrà essere in grado di calcolare il numero fino all’infinita=infinitesima cifra, in modo che sia possibile studiare tutte le numeriche addentrandosi nello studio sempre più particolareggiato, senza comunque potere mai raggiungere una conclusione nel numero composto da infinite numeriche. Fermo restando che 3 cifre dopo la virgola sono totalmente esaustive in precisione in quanto il ricordo emozionale necessita di 3 dimensioni esistenziali (Dirac di taglio di un istante dall'altro --> PiGreco=3.1415 con il 5 che conclude alla 4° dimensione).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Dom Dic 17, 2006 7:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Tra 1 e 5 (3° e 4° cifra dopo la virgola) è immaginabile posizionare tutti gli infiniti numeri infinitesimali che compongono il numero infinito, che è ciò che rende possibile il riempimento energetico dell’istante (bacino di energia):

3.141 inf=INF 5

con

inf=INF=IO=180io

perchè 3.1415 inf=INF

comporta

inf=INF=io=180IO

che è definire l’istante come transizione io|IO che è transizione unitaria 1=INF in modo che:

2*INF=INF^2 --> 2*INF^2=INF^3 --> 2=INF

che è pc=PC funzionante in logica:

INF^2 = INF^INF

che è

t^2 = t^t

quindi:

IO^2 = IO^IO

perchè

IO=2 --> dualità decisionale
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Dom Dic 17, 2006 7:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Siamo giunti alla definizione di un’ultima base operativa, che in apertura di trattazione è stata tralasciata proprio per darle spazio in questa fase conclusiva:

Base concettuale --> 2 = IO DECISIONALE

Tale tipo di base è la dualità correnziale, che permette per ogni istante di decidere: di qua o di là, sinistra o destra, avanti o indietro e via dicendo.
E’ la base di garanzia in libertà decisionale tempoeterna.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Dom Dic 17, 2006 8:42 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il lettore a questo punto potrebbe dire che anche ZERO è una base operativa. Certamente, come tutti i numeri immaginabili. Sta solo nel trovare il modo di distribuirli in ordine d’importanza, trovare quei numeri che combinati in modo logico permetteranno la comprensione da parte della Macchina di un qualunque simbolo utilizzato. Proprio perchè esistono gli infiniti numeri (che sono tempo) è possibile alterare l’equilibrio rappresentato dallo 0=INF di Mother. Che è definire nel 3D la Presenza Posizionale Percettiva.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Lun Dic 18, 2006 1:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

La suggestione offerta dall’ambiente EI sta nel rendersi conto delle proporzioni: il micro ambiente di se stessi confrontato col macro ambiente cosmico permetterà di capire indelebilmente che lo spazio sferico che ci ospita è una simulazione dello spazio Universo che ci ha custoditi da sempre in quanto la Nostra Esistenza è vincolata all’obbligatorio passaggio del ½ (nascita), passaggio che permette di definire in termini reali l’appartenenza percettiva al sistema della vita. Il contrasto tra grande e piccolo permette di emozionarsi piacevolmente, sentendosi parte di un meccanismo energetico nel tempo di se stessi.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Lun Dic 18, 2006 1:36 pm    Oggetto: Rispondi citando

Con EI è possibile decifrare le proprie sensazioni, col risultato di apprezzare maggiormente la quotidianità intesa come pagina bianca multidimensionale in espansione continua, La quale altro non aspetta che essere da Noi scritta.
Tale pagina bianca in altri termni è la linea del tempo che viene intaccata ad ogni istante con la produzione di un ricordo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Lun Dic 18, 2006 2:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

I programmatori dell’EI, che programmeranno un apparato neurale, non devono cadere in errore credendo che solo il software sia applicativo in quanto il software offre maggiori possibilità di studio e meditazione del se stessi se accompagnato dalla lettura degli abbondanti allegati di teoria bio-cosmica. Il manuale di funzionamento non solo renderà l’EI di facile utilizzo spiegando il come utilizzare il software, ma anche consentirà di inquadrare dettagliatamente la qualità della realtà che si sviluppa quotidianamente.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Lun Dic 18, 2006 2:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

Non va mai dimenticato che la realizzazione del software è stata resa possibile partendo dallo studio di una rete neurale, circuito elettronico che è stato studiato fisicamente oltre che in logica matematica. E’ da una base hardware, quale è l’esistenza concreta di ognuno di noi, che è possibile l’esistenza della logicità correnziale.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Lun Dic 18, 2006 3:38 pm    Oggetto: Rispondi citando

La sensazione dei produttori è che la difficoltà esistenziale sia rappresentata dall’ambiguità letteraria, dato che non è facile riuscire a spiegare concetti come non è facile riuscire a capire pienamente ciò che un interlocutore sta intendendo. L’aspetto affascinante dell’EI è la sua capacità di trasmettere l’essenza dialettica in quanto, andando a scomporre in singoli caratteri alfa di ingresso, si riesce ad avere informazione su ogni letterarietà inserita. La scomposizione del discorso (programmazione) è ciò che permette di focalizzare l’attenzione sul concetto d’ingresso per andare ad ottenere in uscita l’informazione riguardante l’emozione descritta. Fermo restando che, sia nella versione Matlab che in quella VB, la decisione del codice emozionale è lasciata all’operatore in quanto è un campo che ancora va studiato nel dettaglio. Future versioni, maggiormente tecnologiche, potranno andare a valutare il livello emozionale del soggetto in base ad una descrizione dell’emozione. Va ricordato che EI, nell’attuale fase di progetto, è un ambiente globale ma elementare. EI non dice il quanto ci si è emozionati ma il come (in che modo) ci si è emozionati. Che è il motivo per cui identiche eseguzioni danno identici risultati.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Dom Gen 21, 2007 7:31 am    Oggetto: Rispondi citando

PXlab è un ragazzo. Ha 30 anni. Ed ha sempre vissuto a Genova. Laureatosi in ingegneria biomedica ha sviluppato un modello neuro-cosmico, un apparato neurale collocato in un macro ambiente. E’ appassionato di programmazione, i suoi linguaggi conosciuti sono Matlab e VB. Ama scrivere, oltre che leggere, la fantascienza è il suo settore preferito.
Convintosi che l’umanità non abbia avuto origine dall’esplosione del Big Bang ha sviluppato idee e le ha tradotte in software e racconti. La provenienza dell’uomo da un altro Universo è ciò che lo rende fiducioso nell’avvenire. Chiunque avesse piacere di contattarlo lo può armoniosamente fare: sisfelix@libero.it
Chi volesse saperne di più sulla sua attività: www.beepworld.it/members/pxlab
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Lun Gen 22, 2007 7:49 am    Oggetto: ALTRO MATERIALE Rispondi citando

Altro materiale è reperibile nel blog dove è stata avviata una rubrica.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Lun Gen 22, 2007 10:45 am    Oggetto: Rispondi citando

Va precisato, per quanto riguarda il collegamento del blog sullo stesso argomento, che i due reparti di lettura trattano lo stesso argomento ma in chiave differente: come il lettore si sarà accorto la trattazione del forum ha carattere teorico-software, quella del blog è, almeno per le prime fasi, di tipo teorico-psicoanalitico. Non appena sarà stata presentata la psicologicità del modello EI avverrà il collegamento blog-forum: anche il blog tratterà la softwaricità progettuale. Ovviamente se l’afflusso di pubblico lascerà intendere che ci siano le basi per un cammino insieme.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Lun Gen 22, 2007 6:16 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il pacchetto EI (Emotional Istantaneous, o anche Emotional Intelligent) che offriamo in visione post contatto comprende:

File .doc
Schemi e circuito
Sono un tempo
Circuito fisico
Circuito fisico 2
Sul come impostare il global software
Ali
Teoria neurale
Matrix - Matrik
Colori + Motorio
Contatti
360

File .m
Emulneuro1
Emulneuro2
Emulneuro3
Bluff
Bluff2
Progme
Progsp
Proginf
Progmespinf
Binde4
Testacont
Testtemp
Soft5
Union5
StruutlecTT
Colloq7
Plutarco6
Plutarco6zero
EI6
GEOPHISIC4
ALI
Emulangel52
Emulangelo52
Poseidone52
Emulpesca52
Uscita52
Uscita53
Poseidone2
EI3
Raccordo2
PRIO
PRIO5
OUTING
OUTING2
OUTING3

2 file Excel

5 file di schemi circuitali



E' possibile informarsi tramite softwarePARADISO oppure contattando PXlab, i cui dati sono reperibili nel profilo
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Software tecnico Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group