utenti online
Indice del forum
Forum
sezione di
www.softwareparadiso.it
software, servizi, informazioni sull'edilizia e la casa
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
impianto di riscaldamento a pavimento

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Impianti di riscaldamento
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
staff
Site Admin


Registrato: 15/10/06 11:02
Messaggi: 982

MessaggioInviato: Dom Nov 12, 2006 1:12 pm    Oggetto: impianto di riscaldamento a pavimento Rispondi citando

E' un sistema che fornisce calore, a bassa temperatura, dal pavimento. Vengono sistemate delle serpentine in materiale plastico, generalmente, al di sotto del pavimento, prima del massetto sul quale vanno incollate le piastrelle o il parquet e l'acqua cede calore direttamente alla superficie che viene calpestata da chi vive o abita in quell'edificio. Il costo può anche essere superiore ad un impianto tradizionale a termosifoni, ma esistono varie ditte che promettono costi uguali se non inferiori. Nel caso del parquet la trasmissione del calore è più problematica perchè il legno è un isolante termico. Inoltre bisogna considerare che il calore si trasmette anche alla restante parte della struttura che, così, viene riscaldata senza una vera necessità. L'accensione non è possibile ad intermittenza perchè il sistema impiega molto per raggiungere il regime. Naturalmente il pavimento non potrà essere forato per il passaggio di cavi e tubi una volta completato l'impianto perchè si correrebbe il rischio di forare i tubi.
_________________
software: www.softwareparadiso.it/catalogo.htm
----------
consulenze tecniche: www.softwareparadiso.it/studio/consulenza.htm
----------
editing manoscritti: www.softwareparadiso.it/studio/letteratura/scrittori/aiuto_prezzi.html
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
portalan
nuovo ospite


Registrato: 28/07/07 10:47
Messaggi: 5
Località: mantova

MessaggioInviato: Sab Lug 28, 2007 11:09 am    Oggetto: sistema da verificare Rispondi citando

Questo sistema di riscaldamento deve essere ben verificato nel tempo prima di diventare di uso comune, anche per quel che riguarda i consumi e la gestione e non solo la costruzione.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
jido
affezionato


Registrato: 24/08/07 07:01
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mar Giu 24, 2008 1:29 pm    Oggetto: massetto Rispondi citando

Occorre un massetto di almeno 10 centimetri solo per coprire i tubi. Bisogna tenerne conto in fase di progettazione altrimenti le scale divengono più alte di quanto pensato.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
moorning
nuovo ospite


Registrato: 17/12/09 08:48
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Gio Dic 17, 2009 11:09 am    Oggetto: Rispondi citando

Ciao, ho comprato un appartamento nuovo quest'anno (bilocale di 50 mq), è installato il riscaldamento a pavimento e l'appartamento risulta essere isolato abbastanza bene (le pareti esterne sono isolate con cappotto da 5 cm. + isolante interno ai muri da 5 cm.).
l'impianto è gestito da una caldaia a condensazione Budeurus Gb032 con sonda esterna.
Ho fatto partire l'impianto con le regolazioni impostate dal termotecnico, (ha impostato come piede curva 25° e come massimo curva 40° e come spostamento parametrico per la curva di riduzione -25) lascindo sempre sulla curva di riscaldamento, mi sono reso conto però che l'appartamento anche dopo giorni completamente chiusoraggiungeva al massimo 18,5°, un po' freddino!!!
Quindi ho provato a modificare i parametri, (ho portato il piede della curva a 27° e il massimo a 45° e lo spostamento parametrico per la curva di riduzione -2), con questi parametri riesco ad ottenere temperature costanti tra i 19,7 ed i 20,00 gradi.
Insomma si sta meglio ma se volessi raggiungere i 21° dovrei uscire dalla temperatura max consigliata per la curva che è di 45° e questo mi sembra un po' strano!!!
Poi ho provato a controllare la temperatura di mandata effettiva e quella richiesta in diversi momenti ed ho notato che anche se la temperatura effettiva era inferiore a quella richiesta l'indicatore di funzionamento della caldaia era spento, altra cosa strana!!
Avete anche voi la sensazione che ci sia qualcosa che non va oppure è tutto normale??

Altra domanda, io sono fuori casa sempre dalle 8 del mattino alle 8 di sera, ho letto che con il riscaldamento a pavimento è meglio tenere sempre attiva la curva di riscaldamento, ma nel mio caso, avendo impostato la curva di riduzione su soli -2° secondo voi faccio una cavolata a inpostare il passaggio alla curva di riduzione tra le 9 e le 16 per poi ritornare su quella di riscaldamento?

Grazie mille spero di essere stato abbastanza chiaro
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
jido
affezionato


Registrato: 24/08/07 07:01
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Sab Dic 19, 2009 4:13 pm    Oggetto: 18 gradi Rispondi citando

Per legge non si possono avere più di 18 gradi in casa. Perciò regolati di conseguenza. Per la questione della tua assenza da casa ti consiglio di non esagerare con temperature alte. Che sarebbe solo uno spreco. Poi vi è da aggiungere che ogni caldaia ha proprie peculiarità e devi leggere bene le istruzioni.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
moorning
nuovo ospite


Registrato: 17/12/09 08:48
Messaggi: 2

MessaggioInviato: Lun Dic 21, 2009 8:47 am    Oggetto: Rispondi citando

18 grazi onestamente mi sembrano un po pochini, non conosco personalmente nessuno che abbia meno di 19 gradi in casa!!
Per quanto riguarda la regolazione negli orari di assenza, sono praticamente costretto a tenere sempre acceso, ho infatti provato a programmare in modo che la temperatura di mandata del riscaldamento si abbassasse di 2 gradi quando esco di casa la mattina alle 8 e che si riaccendesse normalmente alle 4 del pomeriggio in modo da poter tornare a casa alle 8 di sera con la temperatura ideale, ma così facendo quando arrivavo a casa riuscivo a raggiungere al massimo 19 gradi.
Un'amico che se ne intendeva un po' d'impianti a pavimento mi ha detto che per funzionare al meglio bisogna impostargli una temperatura costante da mantenere, senza accensioni e spegnimenti.
Poi se anche voi avete consigli sono be accetti, però gradirei avere una temperatura di 20° in casa durante la mia permanenza.
garzie
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
jido
affezionato


Registrato: 24/08/07 07:01
Messaggi: 25

MessaggioInviato: Mar Dic 29, 2009 6:41 pm    Oggetto: venti gradi Rispondi citando

Per avere venti gradi non si può spegnere l'impianto. Il tipo a pavimento funziona bene se non si hanno interruzione. L'amico ha ragione.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Glend
esperto


Registrato: 22/06/06 01:05
Messaggi: 38
Località: Finland

MessaggioInviato: Mar Nov 13, 2012 12:49 pm    Oggetto: impianto a pavimento Rispondi citando

L'impainto a pavimento va spento solo per assenze prolungate. Semmai si può abbassare di un paio di gradi e poi farlo risalire di temperatura a una certa ora (un po' prima del rientro). Con un cronotermostato si può organizzare la giornata e la settimana.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Impianti di riscaldamento Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group