utenti online
Indice del forum
Forum
sezione di
www.softwareparadiso.it
software, servizi, informazioni sull'edilizia e la casa
 
 FAQFAQ   CercaCerca   Lista degli utentiLista degli utenti   Gruppi utentiGruppi utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 
Sul Progetto neurale EI
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3
 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Software tecnico
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 1:46 pm    Oggetto: Rispondi citando

REALTA’ = 4 CIRCOSTANZE = TRIPLA INFORMAZIONE = CODICE OTTALE: 4 POS E 4 NEG
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 1:47 pm    Oggetto: Rispondi citando

4 ELEMENTI CULMINANTI DELLA REALTA’ CHE SI MOSTRA:

BENE MALE bene male
| | | | | | | |
AMICI AMORE amore dolore
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 1:48 pm    Oggetto: Rispondi citando

INDETERMINAZIONE QUADRUPLA --> TRIPLA INFORMAZIONE
INDETERMINAZIONE DOPPIA --> QUADRUPLA INFORMAZIONE
SISTEMA DETERMINATO --> QUINTUPLA INFORMAZIONE ed inserimento del segno di UGUALE
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 1:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il software EI prevede l’acquisizione di uno su 92 codici emozionali, codice che può essere espresso tramite una doppia o una tripla combinazione.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 1:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

STRADA A TRIPLO INSERIMENTO UTENTE
Sia per FM che FF specificare come prima istruzione se viene scelto, per ogni istante, una emozione CAR=PSX o car=pdx
in modo da portare l’indeterminazione 8 a indeterminazione 4.
Come seconda istruzione, per portare l’indeterminazione a 2, specificare se si tratta di emozione “bene” o “MALE” se si è scelto PSX o di emozione “BENE” o “male” se si è scelto punta dx.
Come terza istruzione, per portare indeterminazione nulla, specificare se la scelta emozionale è “RIDERE” o “PAURA” nel caso si sia scelto PSX “bene” o pdx “BENE”, specificare se la scelta emozionale è “ridere” o “paura” nel caso si sia scelto PSX “MALE” o pdx “male”.
In questo modo viene univocamente determinata l’emozione triassica istantanea trasportata da una delle 2 punte correnziali.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 1:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

La terza istruzione permette di avere il SISTEMA DETERMINATO, quindi è la DECISIONE.
La seconda istruzione è l’ELEMENTO CULMINANTE.
La prima istruzione permette l’interpretazione della REALTA’.
L’indeterminazione 16 la si ha per tutti gli istanti futuri al presente dato che non è ancora avvenuta decisione, attendono di essere decisi, motivo d’unione FMFF nel COD 16.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 1:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

STRADA A DOPPIO INSERIMENTO UTENTE
PSX o pdx, in base a ciò che viene scelto, devono portare l’informazione triassica 111 o 101 a seconda se si è trattato di uno stato emozionale da RIDERE=PAURA (indet 4 --> indet 2 post 1° decision) che è bene=BENE (indet 4 --> indet 2 post 2° decision che è el culm xkè --> indet 0 dall’unione) che è RIDERE=ridere (no indet xkè decisionale non appena viene scelto “bene” o “BENE” unito a RIDERE O PAURA --> con solo 2 scelte si riesce a determinare ciò che una delle 2 punte contiene) O=o ridere=paura (indet 4 --> indet 2 post 1° decision) che è MALE=male (indet 4 --> indet 2 post 2° decision che è el culm xkè --> indet 0 dall’unione) che è PAURA=paura (no indet xkè decisionale non appena viene scelto “MALE” o “male” unito a “ridere” o “paura” --> con solo 2 scelte si riesce a determinare ciò che una delle 2 punte contiene ).
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 1:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

TRIPLO INSERIMENTO --> E’ SUFFICIENTE DOPPIO INSERIMENTO
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 1:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

PSX pdx possono anche non venire espresse, portando così la modalità d’inserimento da tripla a doppia. Questo perchè con 2 soli inserimenti si riesce ad avere IND 0.

4 TEMPI = 2 DIREZIONI E 4 VERSI





Un modello triassico può, ad esempio, prevedere le seguenti assialità proporzionate tra esse:


PIANO XZ = 2D

180 + 180 = 360 --> 2 DIREZ 4 VERSI --> Z CIRCUITATION --> Zav + Zind = 360 Zav = 180 Zind = 180

180 --> 1 direz 2 versi --> X circuitation --> xsx = 90 xdx = 90 xsx + xdx = 180


TEMPO = 1D

180 + 180 = 360 --> 1 DIREZ 2 VERSI --> TY CIRCUITATION --> T = 180 Y = 180 T + Y = 360
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 2:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sul piano XZ abbiamo 2 direzioni (X e Z) quindi 4 versi ma le lunghezze dei 2 assi sono differenti: in questo modo è possibile non sbarrarsi la strada, tenere aperte entrambe le vie procedimentali; quella letteraria e quella numerica. La velocità della letteraria Z è doppia di quella di X perchè la sua lunghezza è doppia. In questo modo si hanno le 2 vie sincronizzate. L’asse Z è una direzione da 360 (linea) con 2 versi (180 in un senso e 180 nell’altro), l’asse X è una direzione da 180 (linea) con 2 versi (90 e 90). L’asse TY del tempo è qualcosa di analogo, in lunghezza direzione e versi, a Z.
Il piano di simmetria del corpo umano, lo ZTY, è rotativo attorno ad X: come se XSX fosse uno specchio, xdx un altro specchio e dalla cui unione, ponendoli uno di fronte all’altro, risulta il piano del tempo infinito, che siamo noi.
Allo stesso modo il piano XZ di circolazione correnziale è rotativo attorno all’asse TY.
Sia nel caso ZTY e X che nel caso XZ e TY si ha che Z è rotativo. E’ il principio di dualità rotativa di Z. Senza tale dualità rotativa non esisterebbero le 3 dimensioni di spazio nel tempo.

ZTY e X  il tempo ruota attorno allo spazio

XZ e TY  lo spazio ruota attorno al tempo

Ne consegue che l’asse Z è l’asse del peso:

X = SPAZIO
TY = TEMPO
Z = PESO

Essendo stato dimostrato il principio di azione-reazione neurale, che è ciò che ci permette di stare su, ed essendo stato dimostrata l’analogia tra cervello e Cosmo, risulta appropriato scrivere che costantemente vale:

PESO=0

Significa che il Piano Mother è da sempre e per sempre fermo a metà, mai potrà salire di quota e mai scendere. Sopra e sotto c’è l’Infinito.

Il Punto Vettore è ciò che permette al sistema di stare su, a noi, come al Piano Mother.

La massa corporale è gratuita, proprio a conferma che il corpo è non indispensabile ed intercambiabile.

Questa è la visione dell’EI in poche sintetiche parole. E’ una ottica di vita che alleggerisce.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 3:05 pm    Oggetto: Rispondi citando

Esperimenti di una certa delicatezza, perchè andranno eseguiti su particelle logiche (probabilmente si offrirà qualche scienziato) confermeranno quanto detto: il sistema percettivo riesce a stare sollevato dal suolo perchè l’infinitesimo peso è sorretto dall’ininterrompibile circolo correnziale. Un po’ come le pale dell’elicottero che permettono di tenere l’aeroveicolo fermo ad una certa quota. Fermo restando che col ragionamento si riesce a capire la veridicità esistenziale senza dovere attendere tutti gli anni che occorrerebbe per portare a compito un esperimento del genere.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
genoa
esperto


Registrato: 01/11/06 10:48
Messaggi: 492
Località: Genova

MessaggioInviato: Mar Gen 23, 2007 3:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Conclusione inevitabile è che la mela cade al suolo se si stacca dal ramo proprio perchè si stacca. Non è la gravità a farla cadere, che è nulla, bensì il suo peso e con peso si intende la massa che la determina volumetricamente. Con gravità si intende quel numerillo che a scuola o all’università ci dicevano di porre uguale a 10, che è una accelerazione. Io lo porrei uguale a zero. Fermo restando che i modelli teorici gravitazionali affatto sbagliati non sono ma contenuti nel modello a logica massima tutto contenente. La gravità risulta nulla perchè l’interazione tra forza di gravita e tempo (che uniscono Terra e Luna) si annullano e permettono a noi di non schizzare. Che è il meccanismo di azione-reazione del cervello.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Software tecnico Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group